VERIFICHE FISCALI: LE ISTRUZIONI DELLA GUARDIA DI FINANZA NELLA NUOVA CIRCOLARE N. 1/2018.

La Guardia di Finanza ha pubblicato la nuova circolare n. 1/2018 rubricata “Manuale operativo in materia di contrasto all'evasione e alle frodi fiscali”.

 

Il documento de quo è stato realizzato con il precipuo scopo di aggiornare le innovative metodologie ispettive già utilizzate dagli operatori del Corpo della Guardia di Finanza per l’espletamento delle verifiche e dei controlli.

Sempre più in un’ottica di semplificazione dei rapporti tra Fisco e contribuente, nonché in un proseguimento di costruttiva collaborazione basata sul principio di trasparenza, la Guardia di Finanza, già come aveva accaduto con la precedente circolare (n. 1/2008), permette a tutti di visualizzare e scaricare le nuove istruzioni sull’attività di verifica.

 

Anche la nuova Circolare è divisa in 4 volumi:

 

VOLUME I:

 

PARTE I: L’azione della Guardia di Finanza a contrasto dell’evasione e delle frodi fiscali. Direttive generali e moduli operativi

 

PARTE II: L’attività di polizia giudiziaria a contrasto dell’evasione e delle frodi fiscali

 

 

VOLUME II:

 

PARTE III: Esecuzione delle verifiche e dei controlli.

 

PARTE IV: Valorizzazione delle informazioni acquisite nell’ambito delle attività investigative, di vigilanza e di controllo dei flussi finanziari

 

 

VOLUME III:

 

PARTE V: Principali metodologie di controllo

 

 

VOLUME IV:

 

Modulistica e documentazione di supporto

 

 

IL SALTO DI QUALITÀ.

 

Una delle novità introdotte con la Circolare n. 1/2018 è la diversa considerazione posta nei confronti dell’istituto del contraddittorio.

 

Nella formulazione del precedente documento operativo (n. 1/2008) tale aspetto era considerato solamente “utile e opportuno”, in quanto non esisteva alcun obbligo giuridico che imponeva di eseguirlo ed erano completamente assenti conseguenze giuridiche negative nel caso non fosse stato esperito.

 

Con la Circolare n. 1/2018, invece, il contraddittorio è diventato indispensabile in ottemperanza alle pronunce giurisprudenziali:

 

1) Corte di Giustizia UE – Sentenza del 3 luglio 2014, Cause C-129/13 e C-130/13, Kamino International Logistics e del 18 dicembre 2008, Causa C-349/07, Sopropè;

 

2) Sezioni Unite della Cassazione – Sentenza n. 18184 del 28 luglio 2013;

 

3) Corte Costituzionale – Sentenza n. 132 del 7 luglio 2015.

 

Di seguito i relativi files:

 

Dal seguente link è possibile scaricare la circolare.

 

La lunga permanenza all'interno dell'Amministrazione Finanziaria, nonché la tipologia di servizio espletata, permette al dott. Ernesto Cherici, titolare unico dello Studio SITCHERICI, di poter assistere i clienti nel corso di controlli fiscali e/o tributari intervenendo in ogni suo step e procedendo, se ne ricorrono i presupposti, a contestare immediatamente le risultanze contestate dai verificatori nell'apposito verbale redatto giornalmente e/o al termine dell'attività di servizio nel verbale di constatazione.

Scrivi commento

Commenti: 0